i Giovani con i Padri Somaschi     

 

Frammenti

di spiritualità somasca

a cura di Marco Volante

     
Per ricambiare il nostro amore... 
 
 
 

Dalle Costituzioni e Regole di padri somaschi : “Dio nel suo amore di predilezione ci consacra, chiamandoci alla sequela del Figlio suo nella Congregazione somasca, per rinnovare in noi il dono di grazia concesso a san Girolamo. Per ricambiare con il nostro amore il suo amore liberamente e totalmente ci offriamo a Cristo; in lui solo confidando e docili al suo Spirito, ci proponiamo di vivere secondo i consigli evangelici, in comunione fraterna al servizio dei poveri".

Dio è colui che ci ama per primo, proprio per questo suo amore di predilezione ci consacra donandoci lo stesso dono concesso a Girolamo. Il nostro impegno, allora, diventa una risposta all’amore di Dio che si concretizza a livello personale nel vivere il vangelo, nella comunità attraverso la comunione fraterna e nel servizio ai poveri. Come per Girolamo vivere il dono di Dio significa vivere questi tre aspetti senza dimenticarne nessuno.

Spunti per la nostra vita:
Riconoscere ancora una volta l’amore di Dio per noi e ricambiare a questo amore senza aspettarsi nulla in cambio, rispondere per primi senza farsi pregare cercando coerenza nella nostra vita personale, vivendo meglio la comunità e cercando in ogni momento di servire i poveri che incontriamo.