i Giovani con i Padri Somaschi     

 

Frammenti

di spiritualità somasca

 

     Edizione mensile Coordinamento Giovani - Lettera ai giovani somaschi
Attorno a San Girolamo... 
 
 
 

Carissimi,
siamo arrivati ad Aprile, ormai alle porte della settimana Santa e dopo aver vissuto intensamente (per chi ha potuto esserci) la Veglia dei Giovani a Somasca. Quest’ultima è stata un’esperienza che ha rivisto congiungersi i giovani dagli estremi dell’Italia ma con una ricchezza unica: essere attorno a S. Girolamo.
“Attorno a S. Girolamo”: mi sembra un’eredità meravigliosa da portarci ciascuno nella propria comunità.
“Attorno” significa che non sono solo e che altri mi stanno accanto, perché vicino a S. Girolamo, che ha fondato una “compagnia”, non posso starci da solo.
“A S. Girolamo”, cioè all’uomo che ci ha aperto la strada verso il “dolce padre nostro, Signore Gesù Cristo”. Rivedo ancora l’immagine di Girolamo orante dinnanzi al Crocifisso in cima alla scala santa di Somasca: in quell’anfratto di roccia ha perpetuato l’esperienza originaria di scoprirsi salvato e non giudicato dalla croce. 
Il Venerdì Santo è ormai prossimo: non facciamoci sfuggire l’occasione di porci anche noi di fronte al Crocifisso, per lasciarci raggiungere dalla dolcezza della sua salvezza che sana le nostre ferite, rende leggeri i nostri pesi e ci fa partecipi della potenza della Risurrezione. 
Lì è nato tutto, lì siamo nati anche noi.

R.F.