i Giovani con i Padri Somaschi     

 

Frammenti

di spiritualità somasca

a cura di Marco Volante

     
Si umiliava quanto più... 
 
 
 

Da Vita di Girolamo Emiliani: “Si umiliava quanto più gli era possibile nel vestire, parlare, conversare, e più ancora dentro il cuore, stimandosi un nulla e attribuendo alla grazia del Signore tutto ciò che di buono c’era in lui.”

Per Girolamo è diventato assolutamente necessario imitare il suo amato Gesù. Vuole seguire in tutto il crocifisso. Lo segue nella sua vita esteriore e soprattutto in quella interiore. Viene in evidenza l’umiltà profonda di Girolamo per il quale ogni momento, ogni azione, ogni pensiero è un’occasione per scomparire e far comparire Lui, l’Eterno Amore.

Spunti per la nostra vita:
Quante occasione abbiamo in ogni giornata per praticare la virtù dell’umiltà. Essere umili alla scuola di Girolamo significa lodare Dio, mettere in evidenza il suo amore il suo operato, la sua grazia. Allora anche noi come lui proviamo a far brillare nella nostra anima il suo Amore.