i Giovani con i Padri Somaschi     

 

CollStory

   
Il Foglio di Collegamento di "Sabato Giovane". 2


Sono passati già 3 anni dalla prima uscita. L'incontro mensile di "Sabato Giovane" è cresciuto ed il Foglio di Collegamento ha aggiornato il modo di presentarsi. Il formato è ormai un A4 piegato in due e non è più necessario usare la spillatrice. Si scrive ancora con l'Olivetti 32 ma con le nuove fotocopiatrici si possono ridurre le dimensioni. Si fa largo uso dei trasferibili ma qualcosa scritto a mano c'è ancora (come gli orari dei treni e i recapiti). Anche se non è scritto si riconosce la mano di Andrea Marongiu dietro le forbici e la colla...

La cosa bella rimangono esperienze ed impressioni. Anche stavolta ve ne proponiamo due.
 

E' stato bellissimo, una grande famiglia... tanti proponimenti, soprattutto da parte mia. Guarda, lunedì rientro in classe e non mi permetto neanche per un momento di provare un certo odio o rancore per una mia compagna... amerò tutti, compresi i professori!
(Patrizia)
Mi sembra di aver perso la speranza, quella speranza che tanto tempo fa avevo trovato. Mi scopro tante volte ad inseguire quel qualcosa, ma subito dopo mi fermo terrorizzata, con una paura addosso che non mi so spiegare.
La notte, quando vado a letto e mi ritrovo con me stessa, mi sento vuota, con niente dentro. Tutti gli sforzi che faccio con la mia famiglia, con gli amici, la scuola, alla fine mi sembrano inutili.
Tante volte mi domando: ma che senso ha la mia vita? Sì, me lo domando perché quel Dio che avevo trovato ora l'ho perso nuovamente. E perdendo Lui mi sono persa anch'io. Ho bisogno di ritrovarmi, ho bisogno di qualcuno che mi voglia veramente bene, ma un bene diverso, che solo Dio mi può dare, perché io possa finalmente ricominciare.
(Anonimo)