i Giovani con i Padri Somaschi     

 

CollStory

   
Il Foglio di Collegamento della "Comunità Giovanile" di Elmas. 2

Giovani con i giovani.
Siamo entrati negli anni '90 e anche dal nuovo titolo e dal logo si capisce la nuova impostazione del foglio. Il riferimento al Sabato Giovane si sfuma come elemento tra i tanti e la vita della comunità giovanile con i suoi diversi gruppi diventa sempre più la parte preponderante. Graficamente c'è il progressivo ingresso del computer: perde il fascino dell'aspetto artigianale ma permette di ampliare gli spazi ai contenuti: editoriale, indagine, esperienze, aggiornamenti, appuntamenti comunitari, giochi, news... La redazione si amplia e diventa un gruppo di lavoro stabile al servizio della comunità. La famiglia è cresciuta ed ha bisogno di tenersi unita ed informata e comincia ad allargarsi ad altre esperienze giovanili somasche sparse per l'Italia.

Ecco un'esperienza e un aggiornamento di date differenti: 1990 e 1996.
 

Ero una ragazza come tante, con gli stessi desideri comuni a molte di noi; avevo un ragazzo col quale stavo molto bene, e facevamo insieme tanti progetti ...
Fino a quando io non ho capito che, in fondo in fondo, quel rapporto, che pure era bello, lasciava nel profondo del mio cuore un vuoto che io stessa non sapevo definire.
Poi, piano piano, ho capito con chiarezza che Dio mi chiamava a diventare missionaria: io un po' mi sono spaventata, non era una cosa che avevo messo nei miei programmi di vita, avevo pensato per me una vita diversa!
E non subito ho accettato; anzi, ho fatto resistenza. Sentivo questa chiamata e non volevo rispondere perché avevo paura di perdere tante cose: il mio ragazzo, la mia famiglia, il mio futuro nel lavoro.
Però non ero mai pienamente contenta.
Quando ho deciso di aderire a questo disegno che Dio aveva per me e che mi sentivo dentro, ho capito che solo cosi, e in nessun altro modo, potevo essere veramente felice.
Ma aderire al disegno di Dio non è bastato: si trattava infatti di realizzarlo, di metterlo in pratica; e non è stato facile.
Dopo aver fatto i passi necessari, e aver perso tutto quello che c'era da perdere, adesso ho finalmente realizzato questo mio desiderio: sono partita a settembre per entrare in una Congregazione Missionaria, e adesso mi sento veramente contenta, e al mio posto, perché questa è la mia vita.
                                                 Paola (1990)

S. Mauro Torinese, 24 agosto 1995: un gruppo di ragazzi della Sardegna armati di zaini e borsoni scende dall'autobus e si dirige allegramente verso la comunità "Villa Speranza" dei Padri Somaschi; così entrava nel vivo il primo incontro dei centri giovanili Somaschi di Piemonte, Liguria e Sardegna, un avvenimento veramente storico per noi! Eravamo in un'ottantina lì presenti, tutti desiderosi di conoscersi, arricchirsi reciprocamente e capire meglio come possiamo noi giovani camminare insieme sulla scia di S. Girolamo.
Per me l'incontro a S. Mauro è stato tutto questo ma anche molto di più; fin dall'inizio, infatti, ho notato che da parte di tutti c'era quel desiderio di accogliere l'altro, che ci ha permesso di fare subito amicizia e di sentirci ben presto come una unica grande famiglia, ed i vari momenti della giornata, fossero i pasti, Il incontri o i giochi, non facevano che incrementare i clima di unità fra noi. E che bello poi scoprire insieme punto per punto l'attualità dei testa mento di S. Girolamo e conoscere grazie ai filmati ed alle esperienze raccontate il cammino dei vari centri giovanili; questo in particolare ha reso evi dente come ciascuno di essi ha una sua storia e delle caratteristiche sue proprie che lo rendono veramente unico!
Mi ricordo che ci si era detti fin dall'inizio di "amare il centro giovanile dell'altro come il nostro"; beh! devo dire che non è stato affatto difficile volersi bene così e di questo sono state testimonianza le numerose lacrimucce spuntate qua e là al momento di salutarci. Perciò ora non resta che impegnarci con più gioia nelle nostre attività comunitarie, consapevoli veramente che vivendo il Vangelo non si cammina mai da soli!
                                                     Monia (1996)