i Giovani con i Padri Somaschi     

 

Testimonianze

   

Cosa Farebbe Girolamo Oggi?

 Dalle comunità dei minori in famiglia
   
   
   
   
 

 
E’ ormai divenuta un’abitudine ospitare durante la domenica un ragazzo della  comunità. E’ un’occasione per creare un clima di famiglia diverso, perché si include un’altra persona che è estranea al vero e proprio nucleo famigliare e che, pur non avendo legami di sangue diventa parte integrante della famiglia. In questa occasione si ha la possibilità di stare insieme, di condividere interessi, hobby e di poter entrare in contatto con realtà spesso tristi e difficili.
E’ bello poter donare affetto a questi ragazzi almeno qualche ora al giorno, che di certo non sarà sufficiente, ma permette loro di non sentirsi emarginati o abbandonati.
A volte, perciò non sono importanti le proposte che facciamo ma l’intensità dell’affetto che scorre fra tutti. E’ bello e gratificante non perderli di vista quando crescono e lasciano la comunità, perché ci si sente di far veramente parte della loro vita e si riceve così una ricompensa davvero grande e ineguagliabile a qualsiasi altra esperienza.

N. N.

 

Cosa farebbe Girolamo oggi se fosse al nostro posto? E' una domanda che tanti giovani si sono posti e trovando di volta in volta risposte diverse...
Proveremo ad ospitarne alcune nella speranza di poterne stimolare altre nuove innescando un circolo "virtuoso"...
Ecco una nuova
.

vai al catalogo