i Giovani con i Padri Somaschi     

 

La Parola

Il Vangelo domenicale

  commentato in 150 parole

   
  

 

 4 dicembre 2005- II Tempo d'Avvento B 

          «Inizio» (Mc 1, 1)
 

     
   

La pagina di oggi è la prima del Vangelo di Marco, il più antico; e la prima sua parola è, appunto, ‘inizio’.
Protagonista di questo inizio è Giovanni ‘il battezzatore’; l’evangelista si dilunga a parlare di lui, ricordando le sue parole e la sua attività, citando la profezia di Isaia, annotando addirittura particolari del vestito e della dieta.
È importante dunque Giovanni, perché è precursore, colui cioè che aveva l’incarico di invitare la gente ad aggiustare ed abbellire le strade alla vigilia dell’arrivo di una persona di riguardo; e la sua grandezza di precursore è tutta racchiusa nelle parole ‘viene uno che è più forte di me’.
Con tutta la sua vita, fino al martirio, il Battista non indica se stesso ma un Altro, il più forte di tutti, Gesù, colui che ‘battezzerà con lo Spirito Santo’.
E anche a noi Giovanni indica il vero ‘inizio’: basterebbe ricominciare ogni giorno dal battesimo di Gesù che abbiamo ricevuto, per…

GG

I commenti precedenti :  - anno A - anno B - anno C - in ordine per vangeli

 Il foglietto domenicale - il vangelo dei piccoli - la Parola sul web