i Giovani con i Padri Somaschi     

 

La Parola

Il Vangelo domenicale

  commentato in 150 parole

   
  

 

 15 ottobre 2006 - XXVIII domenica, anno B 

          «Tutto è possibile» (Mc 10,27)
 

     
   

Sembra una banalità, eppure è così facile dimenticarlo: Dio è onnipotente, a lui tutto è possibile, tutto facile. Con una parola aveva creato l’universo, con un alito l’uomo. L’angelo l’aveva ricordato a Maria,  oggi Gesù lo sta ripetendo a noi. Nel brano lo si afferma in riferimento alla salvezza: anche se da soli non siamo capaci di mettere Dio prima dei nostri attaccamenti, anche se non riusciamo ad amare, a conservare la fiducia in Lui quando il mondo traballa, Dio può farlo per noi, può liberarci, aprirci il cuore, rinforzare la fede, salvarci. Non c’è situazione che Lui non possa trasformare o dolore che non sappia consolare. Possiamo chiedergli tutto e tutto sperare da Lui. Oggi può diventare nostra questa preghiera: «Prenditi Tu cura di me. Io mi fido di Te».

Chiediamoci infine: cosa avrà provato Gesù a pronunciare quella frase, lui che sapeva che quella salvezza sarebbe stata possibile ad un prezzo, il prezzo della sua vita?

MM

I commenti precedenti :  - anno A - anno B - anno C - in ordine per vangeli

 il vangelo dei piccoli - la Parola sul web