i Giovani con i Padri Somaschi     

 

La Parola

Il Vangelo domenicale

  commentato in 150 parole

   
  

 

 11 giugno 2006- Santissima Trinità anno B 

          «battezzate nel nome del Padre...» (Mt 28,19)
 

     
   

All'epilogo della permanenza sulla terra, prima dell'ascensione, Gesù dona ai suoi questo comando: ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo". Nel nome: siamo battezzati nel nome della trinità. Quel nome non è una parola magica ma una realtà perché nella cultura semitica (e non solo) il nome di una persona ne indica la sua realtà più intima. Significa che siamo battezzate nella realtà più intima della Trinità, nella sua essenza. E l'essenza della Trinità è il loro rapporto d'amore, che mantenendo integra la loro singola identità, il fonde in una sola realtà di comunione. Essere battezzati significa perciò essere (o diventare) principio di comunione e di unità d'amore, espressione della Trinità nel mondo. Cosa non da poco...

RF

I commenti precedenti :  - anno A - anno B - anno C - in ordine per vangeli

 Il foglietto domenicale - il vangelo dei piccoli - la Parola sul web