i Giovani con i Padri Somaschi     

 

La Parola

Il Vangelo domenicale

  commentato in 150 parole

   
  

 

 2001 - XVIII domenica tempo ordinario C 

                    «Anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende dai suoi beni» (Lc 12,15)
 

     
   

Ci sono due modi di vedere il mondo, la vita, la realtà: uno è quello degli uomini, l’altro è quello di Gesù e del Vangelo. Nonostante la buona volontà e l’impegno, non sempre il buon senso ci aiuta a fare le scelte migliori, e talvolta addirittura ci inganna. Così è per esempio dei beni e della ricchezza. Il senso comune ci suggerisce che essi favoriscono una buona qualità della vita… che migliorano le situazioni… che offrono comodità… tutte cose sane e legittime. Eppure… non è l’abbondanza che dà la felicità: è fin troppo facile dirlo, ma è proprio così.  C’è qualcos’altro che arricchisce il cuore e dà la vera gioia. “Non affannatevi” ci ripete Gesù, “cercate prima di tutto il regno dei cieli”… arricchitevi davanti a Dio, e Lui penserà a tutto, lui che veste i gigli dei campi e sfama gli uccelli del cielo. Per diventare ricchi occorre farsi poveri, perché solo una borsa vuota può essere riempita.

(N.d.R)

I commenti precedenti : anno A - anno B - anno C - in ordine per vangeli

 Il foglietto domenicale - il vangelo dei piccoli - la Parola sul web