i Giovani con i Padri Somaschi     

 

La Parola

Il Vangelo domenicale

  commentato in 150 parole

   
  

 

 2001 - XXXII domenica tempo ordinario C 

                    «Dio dei vivi» (Lc 20,37)
 

     
   

Legalisti, reazionari e preoccupati della crescente popolarità di Gesù i sadducei pongono al Maestro l’ozioso (e solo per noi ingenuo) quesito dei sette fratelli. Anziché ridicolizzarli egli risponde con pazienza e dalle sue parole brillano per noi preziosi sprazzi di luce sul mistero che più affascina e terrorizza l’uomo, sulla vita dell’aldilà. Victor Hugo si chiedeva “Di quale farfalla questa vita terrestre è dunque il bruco?” Gli accenni di Gesù lasciano immaginare una bellissima farfalla. La vita naturale sarà superata da una nuova condizione simile a quella degli angeli, la morte resterà al massimo un ricordo, persino il più bel rapporto terrestre, quello fra marito e moglie, verrà trasceso dallo splendore della risurrezione. Ed infine (20,37s.) l’ultima splendida rivelazione: se Dio ha stipulato un’Alleanza con gli uomini è stato perché intende amarli per sempre. L’eternità del suo amore è dunque la garanzia della nostra risurrezione.

 

I commenti precedenti : anno A - anno B - anno C - in ordine per vangeli

 Il foglietto domenicale - il vangelo dei piccoli - la Parola sul web