i Giovani con i Padri Somaschi     

 

La Parola

Il Vangelo domenicale

  commentato in 150 parole

   
  

 

 7 dicembre 2003 - II avvento C 

                    La Parola di Dio scese... (Lc 3,2)
 

     
   
È affascinante la meticolosa circostanziazione di Luca nel descrivere Giovanni Battista su cui “scende” la Parola di Dio. Dice che è capitato proprio mentre reggente di qua era l’uno, governatore di là era l’altro, mentre altrove accadevano altri fatti. Il fascino sta proprio nel fatto che la parola di Dio “scende” mentre la storia fa il suo corso ed entra in quella storia… e la cambia. Dovremmo provare a leggere il giornale, con tutte le sue drammatiche notizie di guerra, di criminalità, di polemiche politiche e prendere coscienza che la parola di Dio, se “scende”, scende proprio in questa storia, in questo tempo e… la cambia. E continua a scendere attraverso ogni liturgia in cui viene proclamata, in ogni lettura che ne viene fatta nella preghiera pubblica o personale. Tocca a noi avere la fiducia sufficiente di lasciarci coinvolgere, di capire che se “scende” scende proprio nella nostra storia personale, fatta di lavoro, studio, relazioni positive e conflittualità e… la cambia se non siamo solo ascoltatori ma la mettiamo in pratica. Potremmo assistere ad autentici miracoli perché quella Parola che scende è Gesù stesso, il Verbo del Padre.
B.B.

 

I commenti precedenti :  - anno A - anno B - anno C - in ordine per vangeli

 Il foglietto domenicale - il vangelo dei piccoli - la Parola sul web