i Giovani con i Padri Somaschi     

 

La Parola

Il Vangelo domenicale

  commentato in 150 parole

   
  

 

 21 Novembre 2004 - XXXIII Tempo Ordinario

        «Nemmeno un capello del vostro capo perirà»  (Lc 21,5-19)
 

     
   

         Gesù è ormai giunto a Gerusalemme e si avvicinano per lui i giorni della passione; è il tempo delle drammatiche profezie sulla distruzione del tempio e sulla fine del mondo. Molte parole del Vangelo di oggi ci fanno paura: 'non resterà pietra su pietra', 'vi saranno terremoti, carestie e pestilenze…fatti terrificanti', 'ma prima…vi perseguiteranno', 'sarete traditi persino dai genitori, dai fratelli…e dagli amici, e metteranno a morte alcuni di voi', 'sarete odiati da tutti'.

         Pare di vederli, i seguaci di Gesù, ascoltarlo timorosi, con stupore, e far sgorgare spontanea la domanda: 'Maestro, quando accadrà questo e quale sarà il segno che ciò sta per compiersi?', quasi a dire: 'Potremo cavarcela, e in che modo?'

         Sì, ce la caveremo, perché le parole di Gesù, come sempre, ci assicurano la sua protezione infallibile, divina; ecco allora spuntare in queste righe apocalittiche la vittoria finale dell'amore di Dio, e della testimonianza dei cristiani: 'non vi terrorizzate', 'io vi darò lingua e sapienza a cui tutti i vostri avversari non potranno resistere', 'salverete le vostre anime'. Addirittura: 'nemmeno un capello del vostro capo perirà'.

 GG

I commenti precedenti :  - anno A - anno B - anno C - in ordine per vangeli

 Il foglietto domenicale - il vangelo dei piccoli - la Parola sul web