i Giovani con i Padri Somaschi     

 

La Parola

Il Vangelo domenicale

  commentato in 150 parole

   
  

 

 21 Novembre 2004 - XXXIV Tempo Ordinario C - Cristo Re 

          «Amen ti dico, oggi sarai con me nel paradiso» (Lc 23, 35-43)
 

     
   

         L'ultima domenica dell'anno liturgico è dedicata a Cristo Re; un Re che il Vangelo di oggi ci presenta lontano dalle nostre idee umane: Gesù è Re sulla croce, schernito dai capi e dai soldati, e persino da una scritta sopra il suo capo (l'unica cosa scritta su Gesù nel tempo della sua vita): Questi è il re dei Giudei.

         Anche uno di quelli che condividono la sua sorte dolorosa lo insulta, lo 'bestemmiava' dice l'evangelista Luca. L'altro, invece, no: è il buon ladrone, un santo canonizzato da Gesù stesso (ha rubato anche il paradiso!), e martire, testimone di Cristo nel momento in cui tanti erano fuggiti. Il buon ladrone è l'unico in tutto il Nuovo Testamento a rivolgersi a Cristo chiamandolo semplicemente 'Gesù', e lo prega: "Ricordati di me".

         La risposta è una delle sette frasi di Gesù in croce, una solenne affermazione: "Amen ti dico, oggi sarai con me nel paradiso"; è straordinario, divino, che dalla bocca di Cristo morente in croce esca la parola 'paradiso', cioè giardino, luogo di delizie; ma ancor più meraviglioso è sentire che non in futuro, ma oggi stesso, per il buon ladrone c'è la certezza: "oggi sarai con me".

         Se c'è riuscito il ladrone, perché noi non dovremmo?

 GG

I commenti precedenti :  - anno A - anno B - anno C - in ordine per vangeli

 Il foglietto domenicale - il vangelo dei piccoli - la Parola sul web